X

Archivio pillole di Mago


24dic

Mago4 e il contributo diversificato CONAI

Conai, imballaggi, contributo ambientale | | Visite (82) | INDIETRO

A partire dal 1° gennaio 2018 il CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) ha introdotto il Contributo Ambientale diversificato per gli imballaggi in plastica. La finalità di questa distinzione è quella di incentivare l’uso di confezioni maggiormente riciclabili, utilizzando la leva contributiva come strumento per promuovere la riduzione del relativo impatto ambientale. Mago4 si è ovviamente tenuto al passo, mantenendo costantemente aggiornati i valori del contributo diversificato: in questo modo puoi sempre gestire tranquillamente la diversificazione della plastica.

In un’ottica di continuo miglioramento, nel luglio 2018 il Consiglio di Amministrazione di CONAI ha ritenuto opportuno fare un passo avanti e ha quindi approvato un progetto di diversificazione contributiva anche per gli imballaggi in carta. Tale differenziazione è stata dedicata in prima battuta agli imballaggi poliaccoppiati, a prevalenza carta, idonei al contenimento di liquidi: per essi le cartiere hanno avviato già da alcuni anni specifici processi industriali finalizzati a una maggiore valorizzazione in termini di riciclo. Si tratta in particolare di imballaggi primari a prevalenza carta, accoppiati con plastica ed eventualmente alluminio. Sotto questa voce sono ricompresi, a titolo esemplificativo, i cosiddetti cartoni per bevande (latte, succhi di frutta, ecc..) e le stesse tipologie di confezioni per altri prodotti alimentari (sughi, passate, legumi, ecc.).

Anche in questo caso Mago4 è allineato: la diversificazione per la carta entrerà in vigore il 1° Gennaio 2019 e l’ultima versione di Mago4, la 2.4, è già predisposta per applicare le nuove tariffe di contribuzione, aggiornando i dati di default.

Fonte: Ufficio Marketing Microarea

Categorie


 
 

Archivio ultimi 12 mesi


 
 

Cerca nell'archivio


Cerca tramite parola chiave o frase

 
 

Tags popolari