X
18

L'UE ha deciso: obbligo di batterie rimovibili e sostituibili su smartphone e mezzi elettrici entro il 2027

Pubblicato il
L'UE ha deciso: obbligo di batterie rimovibili e sostituibili su smartphone e mezzi elettrici entro il 2027

Il consiglio dell'Unione Europea ha approvato ufficialmente il regolamento che obbliga le aziende, entro il 2027, a incorporare nei propri dispositivi batterie facilmente rimovibili e sostituibili dall'utente finale. Questa norma fa parte di un ampio progetto di sostenibilità e zero emissioni. Questa importante approvazione regolerà l'intero ciclo di vita delle batterie - dalla produzione al riutilizzo e al riciclaggio - e garantirà che siano sicure, sostenibili e competitive.

"Le batterie sono fondamentali per il processo di decarbonizzazione e il passaggio dell'UE a modalità di trasporto a emissioni zero. Allo stesso tempo, le batterie fuori uso contengono molte risorse preziose e dobbiamo essere in grado di riutilizzare tali materie prime critiche invece di affidarci a paesi terzi per le forniture. Le nuove norme promuoveranno la competitività dell'industria europea e garantiranno che le nuove batterie siano sostenibili e contribuiscano alla transizione verde", ha dichiarato il ministro spagnolo per la Transizione ecologica, Teresa Ribera.

Europa: addio batterie non rimovibili per smartphone, auto elettriche ecc

Nel dettaglio, il nuovo regolamento, approvato prima dal Parlamento e ora dal Consiglio europeo, verrà applicato su tutte le batterie comprese tutte le batterie portatili di scarto, le batterie dei veicoli elettrici, le batterie industriali, le batterie di avviamento, illuminazione e accensione (SLI) (utilizzate principalmente per veicoli e macchinari) e le batterie per mezzi leggeri di trasporto (ad es. biciclette elettriche, motorini elettrici, scooter elettrici).

Le nuove norme mirano a migliorare il funzionamento del mercato interno delle pile e garantire una concorrenza più leale grazie ai requisiti di sicurezza, sostenibilità ed etichettatura. Inoltre, Il regolamento fissa obiettivi per i produttori di raccolta dei rifiuti di batterie portatili (63% entro la fine del 2027 e 73% entro la fine del 2030) e introduce un obiettivo di raccolta dedicato per i rifiuti di batterie per mezzi di trasporto leggeri (51% entro la fine del 2028 e il 61% entro la fine del 2031). L' obiettivo di efficienza di riciclaggio per le batterie al nichel-cadmio è fissato all'80% entro la fine del 2025 e al 50% entro la fine del 2025 per le altre batterie di scarto.

Il voto del Consiglio ha chiuso ufficialmente la procedura di adozione. Il regolamento sarà ora firmato dal Consiglio e dal Parlamento europeo e verrà quindi pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'UE ed entrerà in vigore 20 giorni dopo.

Fonte: Lorenzo Tirotta per Auto.hwupgrade.it

| Categoria: Innovazione, Leggi e Decreti, Tecnologia, Telefonia e App | Tags: batterie, smartphone, UE | Visite: (370)
categorie

 

 

Archivio ultimi 12 mesi

 

 

Tags popolari