X
06

Scontrino elettronico: il Garante della Privacy dà il via libera alla lotteria degli scontrini. Si parte da luglio

Pubblicato il
Scontrino elettronico: il Garante della Privacy dà il via libera alla lotteria degli scontrini. Si parte da luglio

Proviamo a immaginare un mondo dove ogni acquisto, anche di piccola entità, dà diritto a un biglietto della lotteria. Fantascienza? No, anzi, è quello che accadrà in Itala a partire dal 1° luglio: ogni acquisto darà il diritto a un biglietto virtuale, tramite il quale poter vincere uno dei premi estratti a sorte. Premi di valore non trascurabile, tra l'altro: ogni mese verranno assegnati, estraendo a sorte fra i partecipanti, 3 premi da 30.000 euro e un premio annuale dal valore di 1 milione di euro. L'obiettivo è quello di ridurre l'evasione fiscale, incentivando i clienti a richiedere lo scontrino, oltre che di spronare i cittadini all'uso di strumenti di pagamento tracciabili, siano essi app, carte di credito o di debito. Chi pagherà con moneta elettronica infatti avrà dei sensibili vantaggi e parteciperà invece a 10 estrazioni mensili dal valore di 100.000 euro e un'estrazione annuale il cui premio ammonta a 5 milioni di euro

Anche gli esercenti avranno vantaggi, dato che parteciperanno a 10 estrazioni mensili dal valore di 20.000 euro e a una annuale da 1 milione di euro. 

Perché il Garante della ha atteso fino a ora per dare l'OK?

Il Garante della Privacy aveva avanzato qualche dubbio sul funzionamento sulla lotteria che, per come era strutturato inizialmente, rischiava di non garantire l'anonimato dei partecipanti. Si è reso necessario studiare un sistema che non abbinasse lo scontrino alla persona che ha effettuato l'acquisto, garantendo che solo il personale autorizzato sia in grado di risalire all'identità dell'acquirente. 

"Tra i numerosi profili approfonditi, particolare attenzione è stata posta sull'utilizzo del codice lotteria (in alternativa al codice fiscale): una misura ritenuta efficace per la tutela dei consumatori a fronte di una raccolta massiva e su larga scala di dati presso l'Agenzia delle dogane e dei monopoli, l'Agenzia delle entrate, e, per come è organizzata la lotteria, anche presso gli esercenti.[...] Risolte le criticità legate alla riservatezza dei partecipanti, l’Autorità ha espresso parere favorevole sul provvedimento dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, formulato d’intesa con l’Agenzia delle entrate, che disciplina la lotteria", si legge nella nota emessa dal Garante della Privacy.

Il Garante ha anche sottolineato che questi dati potranno essere usati esclusivamente ai fini della lotteria: "Ogni ulteriore trattamento sarebbe, infatti, incompatibile in considerazione del contesto e delle modalità con le quali sono stati raccolti, che non prevedono l'identificazione del consumatore né al momento della generazione del codice lotteria né in quello dell'acquisto".

Come funziona la lotteria degli scontrini?

Il funzionamento della lotteria degli scontrini è relativamente semplice, anche se non particolarmente intuitivo. Per partecipare alle estrazioni i cittadini dovranno prima di tutto registrarsi sul Portale Lotteria e da qui richiedere il proprio codice personale. Questo codice andrà fornito all'esercente a ogni acquisto, effettuato sia in contanti sia con strumenti tracciabili.

Gli esercenti non possono rifiutarsi di emettere lo scontrino né di scansionare il codice che dà diritto ai biglietti virtuali della lotteria. Se accadesse, il cliente avrà la possibilità di segnalarlo.  

Rimane da vedere come verrà gestita la questione, sperando che il meccanismo non vada a complicare troppo l'attività dei commercianti.

Fonte: Alberto Falchi per Edge9.hwupgrade.it

| Categoria: Società, Cittadinanza digitale | Tags: scontrino elettronico, privacy | Visite: (28)
categorie

 

 

Archivio ultimi 12 mesi

 

 

Tags popolari