X
08

In Puglia la rete elettrica diventa “smart” grazie al progetto PAN di E-Distribuzione

Pubblicato il
In Puglia la rete elettrica diventa “smart” grazie al progetto PAN di E-Distribuzione

Grazie al progetto PAN (Puglia Active Network) di E-Distribuzione, una rete intelligente percorrerà tutto il territorio della Puglia, integrando l’energia generata dagli impianti rinnovabili distribuiti sul territorio, garantendo anche lo sviluppo di una infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici e un costante accesso alle informazioni sull’andamento dei consumi. Il progetto avrà una durata decennale e si concluderà nel 2024. Avviato già nel 2014 in risposta a al bando europeo NER 300 per la riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra, è stato finanziato con 170 milioni di euro e prevede tra l’altro anche una serie di interventi, già in atto, per la digitalizzazione della rete elettrica.

In particolare, con l’implementazione di PAN diventerà smart circa il 50% delle linee di media tensione della regione e oltre 8000 cabine saranno in grado di dialogare tra loro attraverso una velocissima rete di telecomunicazione in tecnologia LTE in aree a bassa/media densità abitativa. PAN è un progetto davvero ambizioso per complessità ed elevato grado di innovazione tecnologica che, una volta completato, consentirà di abbassare le emissioni inquinanti e fornire servizi evoluti ai cittadini in modo da produrre un sensibile risparmio energetico. Grazie all’uso di tecnologie avanzate come la selettività logica del tronco guasto, inoltre, PAN assicurerà anche interventi più rapidi, garantendo maggior continuità e uniformità nell’erogazione elettrica.

E-Distribuzione ha scelto la Puglia per questo importante progetto perché la regione è già da anni all’avanguardia nella produzione di energia pulita da fonti rinnovabili, soprattutto per quanto riguarda eolico e solare, settori in cui è prima tra le regioni italiane, ma anche da biomasse, sia liquide (terzo posto in Italia), che solide (quinto posto). Un approccio innovativo che ha consentito alla regione di raggiungere l’importante traguardo del surplus energetico, venduto ora a regioni vicine come Campania e Basilicata in cambio d’acqua.

A beneficiare dei vantaggi portati da questa rete di circa 30mila chilometri a cui saranno connessi 44mila impianti di produzione da fonti rinnovabili, saranno 2 milioni di pugliesi, ma ovviamente E-Distribuzione ha piani più ambiziosi. Nei prossimi anni infatti l’obiettivo è raggiungere un livello produttivo nazionale di 40 gigawatt, interamente da fonti rinnovabili, coinvolgendo dunque in progetti simili molte altre regioni italiane.

Fonte: Alessandro Crea per Tomshw.it

| Categoria: Innovazione, Tecnologia | Tags: PAN, rete elettrica, E-Distribuzione | Visite: (76)
categorie

 

 

Archivio ultimi 12 mesi

 

 

Tags popolari